Altre Opere dell' Autore
In questa raccolta dal 2012

Altre Opere dell' Autore

 

L'elogio d'una moglie

 

Mi mi sa f 'gni cosa; anca s'la bcca (1)

Tun tl, (2) fa veda com' se fa un truscell; (3)

Per tai e cuscia p, (4) en ne dich quell, (5)

Che quante buzre (6) s'fa, tutt ben l'imbrocca.(7)

 

Come lia en c' nisciuna ch'tien la rcca; (8)

Sa metta anca le mn tel mulinel: (9)

'na lavranta (10) propi de cartell,

Ch' lavora sempre 'e gui ma chi la tocca.

 

In tla cucina p, in poch temp se spiccia,

E quel ch' fa pi savrit(11) 'l pulenton

Condit sa la pansetta e la sanciccia. (12)

Quand en 'i bira pr (13), s'mett i calson(14)

E per famm veda ch' en 'i fann 'na griccia (15)

'Gni tant' me costa so qualch scopoln (16)

 

Urbino

Luigi Nardini

 

1 Se essa entrasse 2 in un telaio 3 rotolo di panno per lenzuola 4 per tagliare e cucire 5 non vi dico altro 6 che quante cose varie 7 tutte le fa a perfezione 8 strumento di canna per filare 9 ruta per torcere il filo 10 una lavoratrice 11 pi saporito -12 pancetta e salciccia 13 quando non di buon umore 14 mettersi i calzoni, vuole trattare con superiorit 15 non le fanno una piega 16 di tanto in tanto mi d qualche scappellotto.

 

Pubblicata sul primo numero de "La Musa Dialettale Marchigiana" uscito nel Marzo 1927

 

Altre Opere dell' Autore
In questa raccolta dal 2012

Altre Opere dell' Autore