HOME  Foscolino

Foscolino, Foscolo Sabbatini

 

LE PATENTAT

(gentilmente fornita dall' Avv. Alfredo Cossi)

 

E daj pur, a forsa d' batta,

finalment gl' l' hann propi fatta,

sbalordend ma tutt la gent

a chiap chel pess d' patent

a la fin de cl'atra stmana,

Donna Grazia e la Silvana.

 

I' ve 'l giur sa tutt el cor,

so' content propi per lr,

ma pi ancor p lor maritt,

che per st' fatt s'erne intontitt !

 

Ma pensand ma sti porett,

che t'la piassa opur t'el lett,

da la sera a la matina

soportat hann sta manfrina:

 

"Dai ascolto proprio a me,

o mio caro bel Fef,

importante pi il pistone,

o la tromba o la frizione ?

 

Mentre cl'atra: "Michelino,

vuoi spiegarmi un momentino

se in curva occor frenare

o un pochino accelerare ?"

 

En ve diggh le discussion,

fatt tel Circol, tel Salon,

ch' imbastiven ste d s'gnor,

sa sta fregna del motor.

 

"Il triangolo importante;

proprio giusto nell'istante

che il cilindro non va pi,

quello l va messo su".

 

Se andando a Fermignano,

in seconda, piano, piano,

attaccato al calessino,

che cammina contro mana,

come agisci tu Silvana ?

 

Ed allor o grazia mia,

dimmi tu, per cortesia,

se si sporca il parabrezza,

lo pulisci con la pezza ?

 

E 'sa tutt sta tiritera,

da mezz giorne fin la sera,

borbotand in mezza i dent,

rimbambitt t' hann tutt la gent.

 

Te tocava soportalle.

Ma da pid anch' amiralle,

per sta voja de sap,

per sta smania de guid.

 

Ci son donne di paese,

che davver in men d'un mese,

sol studiando un paio d' ore,

san portare anche il trattore !

 

Ma Silvana, amica mia,

sa guidare la Maria,

tu capisci, tu l'ammetti,

io son Grazia, la Renzetti:

non poss' essere da meno;

nell'attesa mordo il freno !

 

Ma adess ch' l'hann patentat,

la mi' gent, ora tremat !

Se incontrat t'na milletr

la Silvana, moj d' Fef,

se dai vostre vlt arg,

in t'na strada en vlt mor,

ben lanciatevi nei fossi,

il terror !! passa la Cossi !

 

Se dai paragg dla "Tortorina"

incontrat un macinn,

che vien otra vers Urbin,

fatve ben el segn dla croc,

e, schiarita tutt la voc,

salutat ma i vostre fjoi,

ma la nonna e ma la moj,

perch dop de du' second

en sart pi tun ste mond !

 

El motiv de ste macell,

el sapt, propi quell:

com te giri, com te metti,

colpa sempre dla Renzetti.

                                               Foscolino

 

 

 

Per gentile concessione dell'Avv. Alfredo Cossi.